Operazione Madonnina


cop io so

Autore: R.Besola – A.Ferrari – F.Gallone

Tipologia: Commedia nera

Luogo: Milano

Filo conduttore: Il furto della Madonnina

Ambientazione: gli anni ’70

Protagonista: Il Lorenzo, l’Osvaldo e l’Angelo, tre miserabili

Narrazione: in terza persona

Cosa impari dopo averlo letto:  Che si può divertire anche parlando di mala

Giudizio nero:  Fantasia al potere (Guida ai giudizi)

Se questo blog, invece di Noir Italiano, si chiamasse Giallo Zafferano, questa recensione suonerebbe così. Prendete tre autori milanesi parecchio promettenti, aggiungete un pizzico della creatività di uno come Luca Crovi e spolverate con l’audacia (leggasi incoscienza) di un editore come Carlo Frilli. In una terrina buttate nell’ordine la Milano di Scerbanenco, una sfilza di film poliziotteschi anni ’70 come “Milano Calibro 9”, “La mala ordina” e “A tutte le volanti” e infine il meglio della produzione della commedia all’italiana di qualità, con qualche puntina di commediaccia stile B Movie. Cuocete tutto a fuoco lento. Se siete dei bravi cuochi come me (non per vantarmi ma mia moglie può confermare) allora il risultato dovrebbe essere molto simile a Operazione Madonnina.

Milano, 1973. Tre sfigati, il Lorenzo, l’Osvaldo e l’Angelo vogliono riscattarsi dalle proprie esistenze miserabili. Quale azione migliore che fregare la Madonnina del Duomo?

Anche se ci sono i criminali (come Ugo Piazza), i pulè (come il commissario paranoico Malaspina detto il Mala), le pagine di nera (scritte con verve dal Dino Lazzati detto Fernet), ci sono riferimenti a malaffare, giri loschi e compagnia cantante, questo non è un noir. E’ una commedia nera, sulla scia delle storiche produzioni anni ’70 targate Mario Monicelli e Dino Risi.

Il romanzo si fa leggere molto bene, è gradevole e alterna scene di ilarità (come lo scambio di battute in meneghino tra la vecchia acquirente e il fiorista terroncello Angelo) a scampoli di pura mala in stile milanese. Godibilissimi i continui riferimenti al “tempo che fu” che sono stati gli anni ’70, che non si sono limitati solo alle bombe, alle Br e alla crisi energetica ma sono stati forse gli anni più creativi della produzione letteraria e cinematografica del nostro paese.

Operazione Madonnina è stata una scommessa. Noir Italiano (per quanto possa contare il nostro modesto parere) afferma che è stata vinta. Anche il notevole successo del romanzo sembra darci ragione.

Perchè leggerlo: Perché è divertente, appassiona e fa sorridere. Inoltre è pieno di riferimenti agli anni ’70

Perchè non leggerlo: Non è un noir

Cos’ho pensato quando l’ho finito: Ci voleva un romanzo così…

Acquista una copia del romanzo nel nostro ebook-store ufficiale!

Se l’argomento t’interessa, allora dai un’occhiata a:

Intervista a Riccardo Besola

Intervista a Francesco Gallone

Intervista a Carlo Frilli della Fratelli Frilli Editore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...