Storie di delitti e di camere chiuse #1


193200125076Un cadavere, al centro della stanza. Intorno nessun segno di collutazione, né di effrazione. Finestre sigillate. La porta d’ingresso chiusa dall’interno. Riconoscete questa scena? Beh , è lo stereotipo tipico del giallo classico, quel tipo di poliziesco delle origini, che serviva a stimolare il lettore e a sfidarne l’acume. Noir Italiano vuole raccontarvi la storia e i protagonisti di questa intensa prima giovinezza del giallo. Perché non c’è più niente di semplice del delitto. Elementare, Watson.

Gli esordi di Edgard Allan Poe

Di solito, l’abbiamo già detto più volte, le idee non hanno una data di nascita certificata. Perché le idee nascono e crescono. Il romanzo giallo invece, inteso come romanzo poliziesco dove c’è un delitto e bisogna risolverlo, è nato il 20 Aprile 1841. Quel giorno, su una rivista americana, viene pubblicato I delitti della Rue Morgue, di Edgard allan Poe. Il primo giallo della storia. La sfida all’acume e alla capacità di osservazione dei lettori è appena cominciata.

Al quarto piano di uno stabile di Parigi, in rue Morgue appunto, viene scoperto un duplice omicidio. Madre e figlia uccise selvaggiamente. Porte e finestre chiuse. Il delitto perfetto. Ma ogni delitto ha un colpelvole. Chi è stato? L’incarico viene affidato ad Auguste Dupin, della gendarmeria. Sarà lui, attraverso una deduzione e l’analisi degli indizi a scoprire la verità. Un orangotango addestrato è il colpevole. Poco credibile? No, Dupin da una bella spiegazione ma lascio che lo scopriate leggendo il romanzo.

Il giallo classico è il romanzo della borghesia, che in quegli anni sta conquistando il potere che prima era riservato alla nobiltà. E i romanzieri si adeguano alla nuova classe dominante. I protagonisti delle vicende sono tutti borghesi, così come le ambientazioni. Non lugubri castelli nobiliari, bensì appartamenti cittadini. Siamo nell’epoca del positivismo, in cui si crede che la mente dell’uomo possa tutto.

Anche risolvere enigmi all’apparenza inspiegabili. Il giallo classico poggia su queste basi: borghesia e deduzione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...