La porta del paradiso


Autore: Alfredo Colitto

Tipologia: Romanzo

Luogo: Napoli e Messico

Filo conduttore: La vita e le vicissitudini di Leone Baiamonte

Ambientazione: La vita nella Napoli e nel Messico del 1600

Protagonista: Leone Baiamonte

Narrazione: In terza persona

Cosa impari dopo averlo letto: Che il mondo è senza confini

Giudizio nero:  Una piacevole conquista (Guida ai giudizi)

 

Per chi, come me, aveva già nostalgia di Mondino de Liuzzi, medico anatomista del 1300, ecco la risposta di Alfredo Colitto. Chi aveva amato il protagonista dei suoi romanzi precedenti, verrà letteralmente rapito da quello uscito dalla sua preziosa penna. Si perché in questo romanzo, che non è noir, se non per il fatto di raccontare la vita che non concede sconti a nessuno dei personaggi, spicca in modo particolare Leone Baiamonte, giovane rampollo che a causa di una serie di sfortunate coincidenze vedrà cadere la sua famiglia in rovina. Ma, forse complice il nome, Leone è uno che non si lascia sopraffare dalla vita, anzi è uno che la vita la morde, che non si arrende, anche quando gli altri pensano ormai di non avere più speranze. Una storia ambientata nella Napoli riottosa del 1600, che ci fa incontrare personaggi come Masaniello, e da quella Napoli si attraversa l’oceano fino ad approdare in un Messico in piena espansione mineraria, terra di conquiste e di speranze. Un romanzo che è un epopea, uno di quelli che riempiono la lettura, senza pause, senza buchi, senza digressioni inutili, senza vicende parallele che non appassionino quanto la principale. Un romanzo ricco di personaggi ben delineati tra loro, ognuno con un ruolo che alla fine fa tornare i conti. Questo di Alfredo Colitto è diventato, forse ancor prima di arrivare alla fine, uno dei miei libri preferiti che ora farà bella mostra di se nella mia libreria.

 

Perchè leggerlo: Perché è una storia e una scrittura che rapisce

Perchè non leggerlo: Non si può non leggerlo

Cos’ho pensato quando l’ho finito: Un libro epocale!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...