Tempo di pensare, tempo di scrivere


Ogni volta che mi preparo per partire per una trasferta di lavoro, decido di mettere in valigia il computer portatile. “Chissà quanto scriverò”, penso. Tutte le sere in albergo, dopocena, le passerò scrivendo articoli e qualche capitolo del prossimo romanzo. Parto sempre con questo proposito. Poi arrivo nel posto in cui mi hanno spedito, passo la prima notte ad assestarmi, la seconda a visitare la città, la terza a cena con il cliente e le altre a leggere o a fare altro. E il computer quasi non lo tocco. Di idee e di voglia di mettermi a scrivere nemmeno l’ombra. Così finisce che non scrivo nemmeno un paragrafo. Niente. E non solo per mancanza di tempo o svogliatezza. E’ proprio la mia mente che si svuota, dimentica tutto, non gira a dovere.

Poi torno a casa e la vita di tutti i giorni mi riacciuffa per i capelli. E così mi ritorna la voglia di scrivere. Tra lavoro, famiglia, uscire a correre, scegliere le piastrelle del bagno, andare in radio e vedere gli amici, riesco a infilare un articolo o un capitolo al giorno, anche se pare impossibile anche a me stesso. La mia mente è vitale, piena di idee, che arrivano, mi prendono e non mi lasciano. Fermentano per tutto il giorno, fino a che non mi siedo al computer e le butto giù.

Così mi sono trovato a pensare che forse le idee, la cosiddetta ispirazione, non è un fattore così straordinario. L’idea dello scrittore che sta alla finestra forse è una bella leggenda. Ci saranno autori che hanno bisogno di ritirarsi su una sperduta isola dell’Egeo a guardare il mare, per trovare le idee per i loro romanzi. Io invece credo che l’ispirazione sia come l’appetito. Vien mangiando. Anzi, per inciso, arriva se la mente viene tenuta allenata. Leggendo, pensando, ragionando, parlando con altre persone. Insomma, vivendo. L’elasticità della mente va tenuta in esercizio, altrimenti si assopisce. Per me è così. Fate conto che in dieci giorni in Cina, questo piccolo editoriale e una recensione sono le uniche due cose che sono riuscito a produrre.

Ho bisogno di aver poco tempo per pensare, per trovarmi invece con un sacco di idee da scrivere. E voi, invece, quanto tempo per pensare avete bisogno per trovare l’ispirazione?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...