Incontriamo Luca Russo


luca russoNoir Italiano: Ciao Luca, benvenuto a Noir Italiano. Per me un bicchierino di Amaretto di Saronno, con questo freddo…Tu?

Luca Russo: un tè  nero, grazie.

NI: Domanda di rito: cosa significa per te noir?

LR:  Per me Noir è suspence, un meccanismo che deve essere innescato soprattutto dalla caratterizzazione dei personaggi. Quanto più il personaggio è ben delineato, in tutte le sue sfumature caratteriali, tanto più la storia avrà spessore.

NI: Quali sono le caratteristiche di un fumetto noir?

LR: Pratt definiva il fumetto “letteratura disegnata”. È lo stesso per il genere noir. Alla tecnica di scrittura, che è simile alla letteratura e al cinema, si affianca il disegno, ulteriore elemento che concorre a creare l’atmosfera di suspence.

NI: Che tipo di lavoro sta dietro la creazione di un fumetto?

LR: Una volta chiusa la parte di scrittura, si passa a quella grafica, dove il disegnatore crea innanzitutto il suo cast, con gli studi dei personaggi, nelle varie espressioni e posizioni. Poi si studiano le ambientazioni, che possono essere reali o fantastiche. Infine, si fanno interagire sulla carta tutte queste cose. Nel mio lavoro, metto molta cura nello studio dei dettagli (acconciature, vestiti, mobili, strade etc.) perché ogni singolo elemento concorre ad evocare situazioni e sentimenti al di là di ciò che viene effettivamente narrato.

NI: Cosa vorresti trasmettere ai lettori attraverso le tue opere?

LR: Mi piace raccontare storie, indagare l’animo umano. Scelgo sempre le tecniche disegnative in base alla tipologia di storia. (in)certe stanze, una noir a forti contrasti, è stato realizzato in mezza tinta ad acrilico, mentre per il successivo Guardami più forte, un racconto dai toni più intimisti, ho preferito l’acquerello, più delicato ed “etereo”. Per il lavoro al quale mi sto attualmente dedicando, come autore completo (storia e disegni), ho scelto la pittura ad olio digitale. Spero dunque di colpire l’immaginario dei miei lettori, trasmettendo loro un’emozione legata alla storia e ai personaggi.

NI: Cosa deve avere in più un fumetto noir rispetto al classico libro?

LR: Non si tratta di qualcosa in più, ma di un modo diverso di raccontare una storia, basato sulla alchimia tra testo e disegno propria dell’arte del fumetto.

NI: Com’è possibile trasmettere le stesse sensazioni e atmosfere della parola scritta attraverso la vignetta?

LR: Ogni mezzo di espressione ha la sua grammatica, ma questo non vuol dire che uno sia meno efficace dell’altro nel trasmettere un’emozione. La letteratura usa la parola scritta, il cinema le immagini in movimento e l’audio, il fumetto il disegno e il testo scritto nei balloon e nelle didascalie.

NI: E’ tutto, grazie mille. Come tutti gli altri ospiti prima di te, regalaci una frase noir!

LR: Cito da (in)certe stanze: “Nessuna porta ci permette di chiudere fuori il passato”.

Nota dall’editore

Vorremmo offrire ai lettori di Noiritaliano la possibilità di acquistare il volume Cassandra ( ma anche tutti gli altri)  con il 15% addizionale di sconto, un’offerta che si aggiunge al 15% che giù applichiamo per chi compra sul nostro sito. Realizzeremo un apposito codice sconto, da inserire all’interno del modulo “carrello” nel Tunué Store al momento dell’acquisto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...