Cinque amori alquanto noir


Uno speciale de “il noir alla quinta”, per San Valentino. dedicato a tutti i lettori innamorati e non…

Pepe Carvalho e Charo

Pepe ama Barcellona, le cene luculliane, ficcare il naso dove non dovrebbe e bruciare i libri. Ama anche, a suo modo, Charo, una prostituta del Barrio Chino. La loro non è una relazione stabile. E’ fatta di fugaci rapporti, di lunghi silenzi, di sofferenze ingoiate a fatica, di distacchi e di riavvicinamenti. Tanto che Charo lascerà la strada e Barcellona, infilando parecchi chilometri tra lei e Pepe. Finirà a fare la receptionist ad Andorra.

Duca Lamberti e Livia Ussaro

Non dovrebbe capitare. Almeno è alquanto sconsigliato che un poliziotto, nel pieno espletamento delle sue funzioni, si innamori di un’indiziata. Ma Duca, ai tempi del loro incontro, è solo un medico che cerca e lei l’amica del cuore di una ragazza uccisa. Un’amica che per arrotondare si faceva fotografare nuda e si prostituiva per un gruppo di facoltosi e misteriosi clienti. L’amore tra Duca e Livia sarà costante e profondo, tanto che Livia arriverà a farsi sfregiare pur di dare una mano a Duca. Questi non se lo perdonerà mai, ma sarà pur sempre l’amore di un uomo come Lamberti. L’amore di un uomo che non crede più a nulla.

Il commissario Maigret e signora

Una donna minuta, silenziosa, sempre disponibile. Un angelo del focolare capitato per caso in boulevard Richard-Lonoir, a Parigi. Questo è la moglie del commissario Maigret. Sempre pronta ad accudirlo, ad attenderlo in piedi durante le missioni in piena notte, a preparare cene, pranzi e bicchieri di calvados. Costantemente in silenzio, contraccambiata nella stessa maniera. Un amore, il loro, che non ha bisogno di parole.

Sarti Antonio e la biondina

Se può far storcere il naso che un poliziotto s’innamori di un’indiziata, che dire quando un questurino intrattiene una relazione con una prostituta? Sarti Antonio e la biondina, due reietti masticati dalla società, che si amano senza troppi voli pindarici. Sarti sa che mestiere fa la Biondina e sa che non potrà mai toglierla dalla strada. La Biondina sa che Sarti è un questurino e, anche se bravo, lo rimarrà per sempre. Eppure, nei momenti in cui stanno insieme, sembrano due innamorati devoti.

Il commissario Costas Charitos e la moglie Adriana

Che differenza c’è tra la moglie di Charitos e quella di Maigret? Semplice, la signora Adriana è un angelo del focolare di stampo mediterraneo. Un universo di distanza dalla remissiva e silenziosa collega francese. Charitos è quotidianamente alle prese con una donna lamentosa, che si aspetta che il marito lavori di meno e guadagni di più, che non la lasci a casa da sola, che si occupi di far la spesa, che si metta la maglia di flanella che fuori fa freddo. Il tutto condito da grandiosi pranzi a base di soublaki o moussaka, perché “ti vedo un po’ smagrito”. Una donna che sa tenere le redini della casa e che il marito, come tutti i mariti di questo mondo, non possono che ringraziare per essere così.

2 risposte a “Cinque amori alquanto noir

Rispondi a Gianluigi (nick Jazzfan37) Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...