A casa del diavolo


a casa

Autore: Romano de Marco

Tipologia: Noir – Thriller

Luogo: Castrognano, Abruzzo

Filo conduttore: Strani avvenimenti che si susseguono nel paesino

Ambientazione: La vita in una provincia sperduta

Protagonista: Giulio Terenzi, bancario

Narrazione: in prima persona

Cosa impari dopo averlo letto:  Che il finale a effetto è ancora possibile

Giudizio nero:  Una piacevole conquista (Guida ai giudizi)

Giulio Terenzi è un bancario dal curriculum ineccepibile, bello e dannato, che ha davanti a sé una carriera brillante ed esaltante. Peccato che decida di “farsela” con la donna sbagliata e così finisce relegato, per punizione, a Castrognano, non troppo ridente paesino delle montagne abruzzesi. Ma qui succede qualcosa di strano. Segni esoterici sulle porte, morti misteriose, minacce, la vita di Terenzi viene sconvolta dalla brutale “anormalità” del paesino. Fino al sorprendente epilogo.

Il romanzo mi è piaciuto. Ben scritto, capace di trattenere il lettore sulla storia, con parecchie frecciatine al sistema Italia che male non fanno in un noir. La vicenda, raccontata dal punto di vista del protagonista, è avvincente e, anche se lo si scopre solo in un finale davvero sconvolgente, niente è ciò che sembra. Le idee che il lettore si fa sui “buoni e i cattivi” della trama vengono completamente sovvertite, con tanto di sorpresa proprio nelle ultime pagine.

Un buon romanzo, davvero, che ho apprezzato e mi ha divertito. Forse l’ide adel satanismo sa un po’ di stereotipo ma, sempre grazie a quel finale a effetto, si scopre che è solo una maschera per nascondere altre tresche e altri loschi affari. Bella la descrizione del paesino, così lugubre e chiuso in sé stesso da attanagliare il lettore in un senso sempre maggiore di claustriofobia.

 

Perchè leggerlo: Perché è una bella storia e il finale sorprende davvero

Perchè non leggerlo: L’idea del satanismo magari sa un po’ di stereotipo

Cos’ho pensato quando l’ho finito: Bravo De Marco

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...