Arrivederci amore ciao


Autore: Massimo Carlotto

Tipologia: Noir – Hard Boiled

Luogo: Nord Italia

Filo conduttore: La “riabilitazione” di un ex detenuto

Ambientazione: Il sottobosco malavitoso della società italiana

Protagonista: Giorgio Pellegrini, carogna allo stato puro

Narrazione: In prima persona

Cosa impari dopo averlo letto: Che l’onestà, in Italia, non paga

Giudizio nero: Ciò che tutti dovremmo leggere (Guida ai giudizi)

 

Giorgio Pellegrini è una carogna fatta e sputata. Un ex della lotta armata che non si fa problemi a fottere i suoi ex compagni pur di sfangare la galera. Così come non si preoccupa di minacciare, ricattare i clienti del night club dove lavora, di sfruttare la vedova di un boss della mala milanese, di vendere le ballerine di lap dance agli albanesi, di lanciarsi in una rapina con un funzionario corrotto della Digos. Tutto questo per ottenere la riabilitazione, ovvero la cancellazione della pena e tornare a essere un cittadino qualunque. Ma per farlo servono “i schei”, e tanti.

Il romanzo di Carlotto è di quelli che ti entrano dentro e ci restano per parecchio tempo. Un noir cattivo, spietato, che può addirittura scandalizzare il lettore. Perché Pellegrini è un gran figlio di p….a, non si fa problemi a uccidere, a fottere a destra e a manca, solo per il proprio tornaconto. Il sistema carcerario italiano, che dovrebbe reinserire nella società i detenuti, ne esce sconfitto. Pellegrini riesce a riabilitarsi solo mettendosi in affari con un avvocato padovano, affarista e senza scrupoli (che, guarda caso, si butta in politica), utilizzando i soldi di una rapina per pulirsi la fedina.

L’Italia raccontata da Carlotto è un paese alla deriva, dove la criminalità è infiltrata ovunque, dove anche le brave persone comprendono che se vogliono campare devono delinquere, dove non si capisce più dove inizia il crimine e dove finisce l’onestà. Un paese di opportunisti, pronti a voltare faccia agli ex compagni, a saltare da destra a sinistra pur di accaparrare voti, di fare società con pregiudicati o malavitosi pur di ottenere denaro e fama. Un paese cattivo e senza scrupoli, che ha perso l’innocenza da parecchio tempo e non ha per nulla voglia di ritrovarla.

 

Perchè leggerlo: Per conoscere un lato del nostro paese che viene nascosto e bene

Perchè non leggerlo: Se pensate di vivere nella nazione più bella del mondo

Cos’ho pensato quando l’ho finito: Pezzo di m…a (indirizzato a Pellegrini)

Acquista una copia del romanzo sul nostro store ufficiale!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...