Cinque romanzi per capire il Sud Italia


Né padre né figli – Osvaldo Capraro (Puglia)

Sole, mare cristallino e calici di Negramaro ghiacciato. Ma anche sigarette di contrabbando, omicidi in pieno giorno, preti collusi e poliziotti ambigui. E la vita di un ragazzo che sognava di fare il calciatore e diventa killer della sacra corona unita.

Il giorno della civetta – Leonardo Sciascia  (Sicilia)

L’isola omertosa, che non vede, non sente e non dice. Dove un uomo ucciso non fa notizia. Un’isola di uomini, omenicchi, piglianculo (con rispetto parlando, signor capitano, ma vanno diventando un esercito) e di quaqquaraqquà, che sono come le oche e in mezzo allo stagno meritano di stare.

Niente è come sembra – Tommaso Carbone (Basilicata)

Non solo i sassi di Matera, aria buona e vita senza stress. La Basilicata non è solo questo. E’ anche un luogo dove dei ragazzi possono morire solo per aver visto ciò che non dovevano. O per averlo vissuto sulla propria pelle.

Vita segreta di Maria Capasso – Salvatore Piscicelli (Campania)

Non giudicate, urla Maria Capasso, se non avete vissuto ciò che ho vissuto io. Una donna rimasta vedova con tre figli, che pur di non sprofondare nella miseria, accetta di diventare corriere della droga o killer prezzolato. Napoli brilla di luce propria e splende di miseria e nobiltà.

Undercover – Roberto Riccardi (Calabria)

La Calabria ha un cancro e si chiama ‘ndrangheta. Paesi dove nascono solo sbirri o affiliati. Occhi abituati a guardare in basso, orecchie a non sentire e bocche a non parlare (a megghiu parola è chidda ca nun esce da vucca). Il coltello e la chiave, l’onorata società e gli sbirri. E sullo sfondo una storia di cocaina, traffici illegali e di gente senza più futuro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...