Breve storia del noir italiano


1852

Napoli – Federico Mastriani pubblica “Il mio cadavere”, ritenuto il primo esempio di giallo in Italia;

1887

Napoli – Emilio de Marchi pubblica “Il cappello del prete”, primo protonoir italiano;

1905

Torino – Carolina Invernizio da alle stampe a più puntate il romanzo “L’albergo del delitto”, considerato il primo esemplare di noir femminile in Italia;

1929

Milano – La casa editrice milanese Arnoldo Mondatori lancia la collana di romanzi polizieschi “I gialli Mondatori”;

1932

Milano – Dopo 3 anni di pubblicazioni esce il primo Giallo Mondatori firmato da un italiano. E’ “La crociera del Colorado” Alessandro dè Stefani;

1943

Roma – Il governo fascista vieta la pubblicazione di qualunque tipo di romanzo poliziesco e la confisca dei titoli in circolazione;

1960

Milano – Nasce “Segretissimo”, la collana Mondadori dedicata ai romanzi di spionaggio

1961

Palermo – Viene pubblicato “Il giorno della civetta” di Leonardo Sascia. Il primo noir che tratta il tema della mafia;

1966

Milano – Giorgio Scerbanenco pubblica “Venere privata”. Nasce il noir in Italia;

1968

Parigi – Giorgio Scerbanenco, con il romanzo “Traditori di tutti”, vince il “Grand prix de littérature policière”, il più importante riconoscimento europeo per il romanzo noir. Il poliziesco italiano non è più un sottogenere;

1972

Milano – Nelle sale cinematografiche italiane esce il film “Milano Calibro 9”, ispirato ai racconti di Giorgio Scerbanenco. E’ il film che da il via al filone del poliziottesco all’italiana;

Torino – Carlo Fruttero e Franco Lucentini danno alle stampe “La donna della domenica”. Un giallo dai toni noir che mostra il lato meno nobile della metropoli piemontese;

1974

Bologna – Campironi, casa editrice emiliana, da alle stampe “Le piste dell’attentato” di Loriano Macchiavelli. Nasce il questurino Sarti Antonio. E’ la rivoluzione del noir italiano;

La Spezia – Il giornalista Giancarlo Fusco pubblica “Duri a Marsiglia”, noir parzialmente autobiografico. E’ il primo esempio di noir mediterraneo;

 1978

Milano – “Il caso Kodra” di Renato Olivieri. Nasce la figura del commissario Ambrosio della Questura di Milano;

1979

Milano – Loris Rambelli pubblica per Garzanti “Storia del giallo italiano”. Il poliziesco diviene materia di studio e approfondimento;

Torino – La “ditta” Fruttero&Lucentini pubblica “A che punto è la notte”;

1987

Bologna – In “Stop per Sarti Antonio”, Loriano Macchiavelli “uccide” il suo questurino. La fine del personaggio più longevo del noir italiano non viene però accettata dai lettori

1993

Milano – Viene istituito il “Premio Scerbanenco” al miglior romanzo noir dell’anno;

1995

Padova – Esce “La verità dell’Alligatore” di Massimo Carlotto. Nasce la figura del detective padovano Marco Buratti;

Milano – Per Segretissimo esce “Raid a Kourou”, di Stefano di Marino. La spy-story all’italiana diventa eccellenza;

1997

Bologna – “Almost Blue” di Carlo Lucarelli ha un ottimo seguito tra i lettori, grazia alla figura de “L’Iguana”

2002

Roma – Il giudice Giancarlo de Cataldo pubblica “Romanzo Criminale”, saga noir ispirata alle vicende della banda della Magliana;

2004

Bologna – L’autrice Grazia verasani pubblica il romanzo “Quo vadis, Baby”. Nasce l’investigatrice Giorgia Cantini;

2008

Cagliari – Con “Perdas de Fogu”, Massimo Carlotto e il collettivo Mama Sabot raggiungono il punto più alto del noir d’inchiesta

2012

Monza – E’ online il sito Noir Italiano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...