L’esperienza di Fusco e Montalban


I primi anni ’70 sono il periodo nel quale viene gettato il seme vero e proprio, grazie a due romanzi che possono venir considerati i primi due esempi di noir Mediterraneo: “Duri a Marsiglia” di Fusco e “Ho ammazzato JF Kennedy” di Vazquez Montalban.

Il primo romanzo, del giornalista italiano Giancarlo Fusco, è una sorta di biografia romanzata di un gangster del mileu marsigliese. La vicenda si svolge in una Marsiglia brumosa e pericolosa, dove si aggirano gangster, affaristi, donne di malaffare, dando vita alle ambientazioni che renderanno grande Izzo.

Il catalano Vazquez Montalban darà vita al personaggio di Pepe Carvalho, “l’annusapatte” di Barcellona. Pepe Carvalho Touron è un ex comunista, ex agente della Cia, ex di ogni cosa, è un uomo disilluso e senza ipocrisie, che sa da che parte stare (di solito è quella dei perdenti) e conosce la città a menadito. E innamorato di una prostituta, Charo, alla quale scrive lettere che non spedirà mai e ha come assistente un ex compagno di cella, Biscuter. Carvalho è un amante del vino, della buona tavola, odia i salutisti (ai quali augura una “morte sana”) e brucia un libro al giorno, poiché non li hanno mai insegnato nulla. La novità portata da Montalban sta nel fatto che nei suoi romanzi la città di Barcellona assume un ruolo di co-protagonista della vicenda. I suoi vicoli, le Ramblas, il porto, il barri Chino, i personaggi e le contraddizioni, il cibo e lo stile di vita della metropoli catalana fanno parte del racconto, non sono solo un contorno. Finalmente il Mediterraneo e una città importante del suo bacino diventano veri protagonisti del noir. Ora tutto è pronto per far nascere il noir mediterraneo.

E voi, li avete mai letti questi due autori? Che ne pensate?

Se l’argomento t’interessa, allora dai un’occhiata a:

Un’introduzione al noir mediterraneo

L’eredità di Izz di Piergiorgio Pulixi

L’Italia e il volto noir della verità

The black album, con Massimo Carlotto

Intervista a Massimo Carlotto

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...