Un caffè con Riccardo Sedini


Riccardo Sedini è il presidente dell’associazione Giallomania, nonché il curatore del festival letterario “Lomellina in Giallo” (al quale parteciperà anche Noir Italiano). L’abbiamo contattatp per conoscere la sua opinione sul poliziesco del nostro paese.

Noir Italiano: Ciao Riccardo, benvenuto a Noir Italiano. Io prendo un caffè, tu?

Riccardo Sedini:un orzo in tazza grande grazie

Noir italiano: Cosa significa per te “noir?”

RS:Noir nella sua essenza è solo un parola,ma dietro la quale sta tutto un mondo fatto di mistero di morte e d’amore anche

NI: Cos’è l’associazione Giallomania?

RS:E’ una associazione nata dieci anni fa che si prefigge di divulgare la cultura del noir italiano ed europeo in prevalenza,e di valorizzare gli scrittori emergenti e sconosciuti ai più coloro che non hanno la possibilità o anche la fortuna di approdare alle major editoriali.

NI: Come giudichi lo stato di salute del noir italiano?

RS:molto molto buono,anche se qualcuno dice che ultimamente è inflazionato e ci sono più scrittori che libri noir. Questo è anche vero e in effetti bisogna fare una certa scrematura

NI:Perché, secondo te, il noir ha così un buon seguito di pubblico?

RS:perché aiuta la gente da un lato ad evadere dalla realtà,ma paradossalmente dall’altro gli mostra un aspetto che molto spesso non conoscono. Citando Piero Dorfles meno male che ci sono gli scrittori di gialli che ci rivelano verità che altrimenti ci verrebbero celate. Oggi poi sta prendendo sempre più piede il nori di denuncia sociale,vedi la collana verde nero di lega ambiente

NI:Cosa ti colpisce di più di un romanzo noir? Ambientazione, la vicenda, i personaggi?

RS:principalmente la scrittura. poi i personaggi e di conseguenza il proscenio

NI: Il confronto tra autori e lettori è importante?

RS:molto importante e di questo si devono ringraziare i social network e la rete

NI: Gli eventi letterari, come per esempio “Lomellina in giallo”, possono essere un buon palcoscenico per gli autori?

RS:Ormai l’italia pullula di questi festival. Lomellina in Giallo festival itinerante ha però una particolarità che dà totale spazio alle case editrici della microeditoria e ai suoi autori meno conosciuti,pagando lo scotto di una minor affluenza di pubblico che si nutre solo di personaggi e di big

NI:Gli autori noir italiani sono tanti e hanno pubblicato tanto. E’ ancora possibile, oggi, riuscire a essere originali e trovare nuove vie che non siano già state battute?

RS:è molto difficile,ma spesso l’originalità si cela anche in poche pagine in un contesto classico

NI: Ti ringrazio. Regalaci una frase noir…

RS:L’ASSASSINO TORNA SEMPRE SUL LUOGO DEL DELITTO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...