Danza macabra


Autore: Leonardo Gori

Tipologia: Giallo

Luogo: Hollywood

Filo conduttore: Un delitto in stile “camera chiusa”

Ambientazione: la Hollywood degli anni ‘50

Protagonista: Fred Astaire

Narrazione: In terza persona

Cosa impari dopo averlo letto: Che anche gli schemi classici possono divenire originali

Giudizio nero: Un noir da ombrellone (Guida ai giudizi)

A volte gli scrittori amano riprendere temi classici e riproporli, sfidando il lettore. Almeno è quello che ha fatto Leonardo Gori con questo breve racconto. Il classico su cui si cimenta è “il mistero della camera chiusa”, ovvero il ritrovamento di un cadavere in una camera chiusa dall’interno, senza alcun segno d’effrazione né alcuna prova. Solo che questa volta la “camera” è un set cinematografico e il principale indiziato è il ballerino Fred Astaire.

Un cadavere viene ritrovato all’interno del set dove Fred Astaire sta girando un film. Si tratta del più famoso (e carogna) strozzino di Hollywood. Il movente e i possibili colpevoli sono parecchi ma le indagini si concentrano proprio su Astaire, che la notte dell’omicidio era negli studios, per provare il numero.

Con un iter da giallo classico, dove la polizia se ne sta a guardare e il detective dilettante del caso (che nel racconto sarà proprio lo stesso Astaire) sbroglia l’inganno con intuizioni geniali, la lettura è divertente e fresca. Perché Gori sfida il lettore, proponendogli un racconto che potrebbe essere uscito dalla penna di Agatha Christie, ma in una versione originale che non appare ripetitiva.

Un breve racconto per passare un’ora al sole, d’estate, o durante un viaggio in treno, per rilassarsi e fassi condurre dal tip tap di Astaire verso la conclusione.

Perchè leggerlo: Pe passare un pomeriggio in compagnia di un “nuovo” giallo classico

Perchè non leggerlo: E’ un racconto che si legge in un’ora

Cos’ho pensato quando l’ho finito: Le cose più belle sono le più semplici

Se l’argomento t’interessa, allora dai un’occhiata a:

Intervista a Leonardo Gori

Intervista a Barbara Baroni di Felici Editore

Recensione de “Il Lungo inganno” di Leonardo Gori e Divier Nelli

Intervista a Divier Nelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...