Il ritorno del Duca


Autore: Vari

Tipologia: Antologia di racconti

Luogo: Milano

Filo conduttore: Il personaggio di Duca Lamberti

Ambientazione: Varie

Protagonista: Duca Lamberti, il medico-poliziotto creato da Giorgio Scerbanenco

Narrazione: In terza persona

Cosa impari dopo averlo letto: Che un personaggio non è proprietà esclusiva della penna dell’autore che l’ha creato

Giudizio nero: Un noir da ombrellone (Guida ai giudizi)

 

Milano e Duca Lamberti. Un connubio obbligato e sincero. Che si tratti della Milano contemporanea, quella del boom economico o addirittura quella del Ventennio fascista, poco cambia. La città meneghina, con la sua capacità di essere nera e cattiva, sa accompagnare appieno le vicende di Duca Lamberti nei racconti proposti in quest’antologia.

Poter leggere, inediti fino alla pubblicazione di questo libro, le trame e i primi capitoli dei romanzi incompiuti del grande Scerbanenco, è un’emozione e un privilegio. Tornare a sentire le espressioni e il ritmo del padre del noir italiano è come incontrare un vecchio compagno di scuola. Poi ci sono i racconti. Alcuni nerissimi (come quello di Altieri), altri brillantemente costruiti (come quello di Colitto) oppure psicologicamente ineccepibili (quello di Leonardo Gori). E’ il Duca che conosciamo, anche se apocrifo, a emergere da questi racconti. Il disilluso medico poliziotto, che non lesina sugli scapaccioni ai traditori di tutti (“tanto lo stenografo non sa come registare il “pam” degli schiaffi” scriveva Scerbanenco ne “i ragazzi del massacro”) e che lotta contro una città troppo cattiva e violenta.

“Il ritorno del Duca” è un bel progetto, una raccolta di racconti vivaci e intelligenti, che fanno rimpiangere il fatto che Scerbancenco non abbia avuto il tempo di proseguire nella scrittura delle vicende di Duca Lamberti. E’ riuscito però a seminare e far germogliare il seme del noir italiano e tutti quelli venuti dopo, autori, lettori e appassionati, non possiamo che dimostrare la nostra riconoscenza.

 

Perchè leggerlo: Per ritornare ad assaporare il piacere di leggere Scerbanenco

Perchè non leggerlo: Solo perché siano apocrifi non significano che non sembrino di Scerbanenco

Cos’ho pensato quando l’ho finito: Scerbanenco über alles

Se t’interessa l’argomento, allora dai un’occhiata a:

Il mondo di Giorgio Scerbanenco

Scerbanenco al cinema

Scerbanenco è tornato

Scerbenanco Calibro 9, biografia di Giorgio Scerbanenco

Stazione centrale ammazzare subito

Milano noir, omaggio a Giorgio Scerbanenco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...