Nera la notte


Autore: Riccardo Besola

Tipologia: Racconti noir

Luogo: Milano, anni ‘70

Filo conduttore: i soldi, sempre quelli

Ambientazione: il mondo della malavita milanese

Protagonista: Vari

Narrazione: In terza persona

Cosa impari dopo averlo letto: Che Milano è la città noir per eccellenza, lo è sempre stata.

Giudizio nero: Un noir da ombrellone (Guida ai giudizi)

La Milano degli anni ’60, quella ancora ingenua ma già cattiva, è stata raccontata dai racconti e dai romanzi di Scerbanenco, autore simbolo di questo stesso blogghettino. La Milano di Besola, quella degli anni ’70, si propone come degna continuazione del lavoro di Scerbanenco. Quella di Besola è una città di tossici, soldi sporchi, malavitosi, papponi, anarchici e brigatisti e di sbirri, tantissimi sbirri, in divisa e in borghese. La Milano dell’Alfa Giulia, dei maglioni a collo alto sotto le giacche con le toppe, dei dischi in vinile, dell’eroina spacciata al Parco Sempione e sparata in vena sulle stesse panchine del parco.

Nera la notte è un’antologia di quattro racconti ambientati lungo il decennio 1970-1980, nel pieno degli anni di Piombo. Una scrittura serrata e sintetica, dove i dialoghi cinematografici la fanno da padrone, come un martellante giro di basso in sottofondo. Storie di uomini  e donne che vivono una vita che non vorrebbero e che si ritrovano a fare i conti con il lato oscuro della metropoli meneghina. Una metropoli che si sarebbe poi trasformata in quella edonista e sprecona della “Milano da bere” degli anni ’80.

Ho letto l’antologia di Besola mentre viaggiavo sul treno verso Rimini, per festeggiare i dieci anni dalla prima vacanza insieme ai miei amici. Ho passato l’intero viaggio incollato alle pagine e mi sono dimenticato del tempo. Questo deve fare un libro, intrattenere. Il resto è chiacchiericcio.

Perchè leggerlo: Per l’originalità delle storie e per la scrittura immediata

Perchè non leggerlo: Se non si amano i racconti breve, allora non compratelo

Cos’ho pensato quando l’ho finito: Tre ore son volate in un momento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...