Fiori alla memoria


Autore: Loriano Macchiavelli
Tipologia: Noir
Luogo: Bologna
Filo conduttore: Indagine su un duplice omicidio
Ambientazione: Il sottobosco politico bolognese
Protagonista: Sergente di Polizia
Narrazione: Un narratore esterno presente alla scena
Cosa impari dopo averlo letto: Che i veri colpevoli non pagano mai
Giudizio nero: Un noir da ombrellone

Di quello che ha scritto Macchiavelli, con protagonista Sarti Antonio, ho letto quasi tutto. Recensisco questo romanzo perché ha vinto il premio “Giallo di Cattolica” nel 1974. Si tratta del classico prodotto di pregio dello scrittore bolognese. Sarti Antonio viene spedito da Raimondi Cesare a sorvegliare la costruzione di una statua in memoria di una brigata partigiana massacrata dai nazisti nel 1945.
Tutto sembra andare per il meglio, quando, proprio durante il servizio notturno, la statua viene sfregiata con scritte inneggianti il fascismo. Ma non si ferma qui. Poco dopo due giovani del luogo, tutti casa e chiesa, vengono ritrovati cadavere.
Sarti Antonio s’incaponisce come al solito e cerca in tutti i modi di risolvere il mistero. Chi potrebbe voler ammazzare due giovani innocui e bigotti? Solo con l’aiuto di Rosas scoprirà l’arcano e sarà sempre un finale amaro e poco consolatorio. Nei romanzi di Macchiavelli i veri colpevoli non pagano mai per le sofferenze causate.
Un romanzo che si può leggere benissimo in una di queste domeniche di Maggio, per passare un pomeriggio di relax al parco. Anche se ambientato negli anni ’70 non cambia niente. Siamo un paese dalla memoria molto, ma molto corta.

Perchè leggerlo: Perché è un romanzo scritto nel classico stile Macchiavelli: amaro ma godibile
Perchè non leggerlo: Nessuna controindicazione di sorta
Cos’ho pensato quando l’ho finito: Il solito Sarti Antonio

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...