Arte e noir con Sergio Vanni


L’arte può essere noir? Ce lo racconta Sergio Vanni, esperto di arte e curatore del sito “L’arte è un pacco”. Sergio è inoltre un autore di noir con protagonista il commissario Eros Canti. Per Noir Italiano è un piacere bere un bicchiere in sua compagnia.

Noir Italiano: Ciao Sergio, benvenuto. Io prendo una birra bella ghiacciata, tu?

Sergio Vanni: Prendo un caffè. Bevo solo caffè, ma ne bevo troppi.

Noir italiano: Cosa significa per te “noir?”

SV: Una storia che ti tiene sveglio.

NI: Il luogo migliore per ambientare un noir…

SV: Qualsiasi luogo va bene, a patto che l’autore sappia trasformarlo in una scenografia adatta alla storia. Non è un problema di luogo, ma di linguaggio.

NI: Dove prendi spunto per le tue storie?

SV: Occupandomi per professione di arte, gli spunti vengono da quel mondo. Gallerie, artisti, collezionisti. E’ un mondo spesso percorso da forti rivalità, ambizione, avidità. Mi sembra uno scenario interessante.

NI: La tua musica per scrivere?

SV: Il silenzio.

NI: Come nasce un tuo personaggio?

SV: Dalla normale, banale osservazione della realtà. Spetta ancora al linguaggio rendere interessante personaggi comuni.

NI: L’arte può essere noir?

SV: Può esserlo quando indaga nella psiche umana, alla ricerca della follia o dell’ossessione. Penso ad artisti come Edvard Munch o Francis Bacon.

NI: L’artista più noir di sempre, secondo te?

SV: Non ho dubbi: Edward Hopper. I suoi interni desolati, le squallide stanze dei motel, i distributori di benzina perduti nel nulla, le misteriose ville sulla collina sono scenografie perfette per storie hard boiled. Hitchcok si è ispirato spesso ai suoi quadri, come tutto un certo cinema americano, ed un’opera come “I falchi della notte” è un fotogramma preciso di una storia noir.

NI: Il consiglio che dai a un autore che si avvicina alla scrittura noir.

SV: Leggere, leggere, leggere. Poi rileggere. E’ soltanto ad una seconda o terza lettura che si entra nei meccanismi di un autore, e si impara.

NI: Ti ringrazio. Regalaci una frase noir…

SV: La rubo a Chandler: Così tante pistole in città, e così pochi cervelli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...